9 posts / 0 new
Last post
Guida per esordienti allo sviluppo di una Rookie

 

*Aggiornata alla patch 11*

Questa guida è stata realizzata da Iceman2036 e tradotta e integrata dal sottoscritto per dare una serie di linee guida su come sviluppare la propria vettura, con particolare riferimento alla distribuzione dei Performance Points e la scelta di motori e gomme.

Questa guida però non vuole essere un manuale per costruire la build perfetta, piuttosto vuole dare un insight su come alcuni dei più veloci piloti di Victory decidono di costruirsi il proprio bolide. Quindi una volta letta la guida, non limitatevi semplicemente a dare per scontato quello che c’è scritto in essa, ma alla luce delle nozioni qui apprese continuate a testare nuove soluzioni per cercare il bilanciamento ottimale che vi consenta di raggiungere il massimo delle performance.

Generalmente in fase di sviluppo della vettura si tende a dare priorità alla potenza (Power). Benché questa possa essere una cosa buona, non è detto sia sempre la soluzione migliore. Basti pensare al momento in cui si affronta una curva e in quel caso avere parecchia potenza può essere controproducente. Infatti c’è bisogno di avere aderenza (GRIP) e un carico aerodinamico efficiente (AERODYNAMICS) cosi da affrontare la curva ad una velocità superiore.

Nei punti seguenti cercerò di condividere alcune considerazioni su come solitamente sviluppo la mia vettura nella classe Rookie.  (Iceman2036)

 

La schermata Research & Development:

 

Weight  (Peso) – Riduce il peso della vettura.

  • Aumenta l’accelerazione
  • Discreto miglioramento della frenata
  • Leggero miglioramento dell’aderenza laterale
  • Leggero miglioramento della trazione

 

Aerodinamica – Aumenta l’efficienza aerodinamica

  • Aumenta la velocità massima
  • Aumenta l’accelerazione
  • Gli alettoni sono più efficienti

 

Trazione – Riduce lo scivolamento delle gomme in fase di accelerazione

  • Meno scivolamento in accelerazione a velocità basse e marce basse

 

Grip (ADERANZA) – Aumenta la stabilità della vettura in sterzata

  • Aumenta la velocità in curva

 

Brakes  (FRENI) – Definisce la capicità della vettura di rallentare

  • Diminuisce il tempo di frenata

 

Power (POTENZA) – Influenza la potenza del motore

  • Aumenta la velocità massima raggiungibile
  • Migliora l’accelerazione

 

 

Motori

Esistono tre tipi di motori disponibili in Victory:

  • Moldoch – Medio raggio di RPM (giri al minuto) – peso medio
  • GRE – Basso raggio di RPM – peso medio-basso
  • Brahn – Alto raggio di RPM – peso alto

 

Ogni motore ha delle caratteristiche differenti. I motori GRE sono i motori più leggeri disponibili e sono caratterizzati da un basso numero di cavalli (HorsePower – HP) a favore di un più alto valore di coppia (Max Torque). I motori Brahn invece sono i più pesanti  e hanno molti cavalli ma valori di coppia tra i più bassi. Infine i Moldoch si attestano a metà strada tra i due precedenti, con un livello medio di cavalli e un valore medio di coppia.

Allo stato attuale i motori Brahn sono l’unica scelta competitiva. Infatti gli altri motori dopo una serie di test hanno mostrato di pagare in termini di prestazione tra 0,5 a 1,5 secondi sul giro a seconda del tracciato. Ci si auspica che in futuro il parco motori venga calibrato meglio in modo da rendere più interessanti anche le altre marche.

 

Gomme

  • Marcelli – Alte prestazioni, guidabilità bassa
  • Tireco – Prestazioni medie, guidabilità media
  • Nashville – Prestazioni basse, guidabilità alta

 

Abbiamo diverse caratteristiche a seconda delle gomme. Quelle della Marcelli hanno un alto livello di aderenza a scapito della qualità dell’accelerazione che è più scarsa. Le Nashville invece sono l’esatto opposto, con minor capacità di aderenza ma più performanti in accelerazione. Infine le Tireco sono una via di mezzo.

Le Marcelli sembrano essere la soluzione migliore al momento. Infatti questa mescola aumenta considerevolmente l’aderenza in curva e combinata con un alto valore di GRIP della vettura vi consente di avere un auto quasi incollata al suolo.

 

Bilanciamento tra i vari attribbuti

Una delle cose da tenere in mente quando si sviluppa la propria vettura è il bilanciamento generale. Come detto in precedenza infatti, aumentare la potenza è sicuramente una buona idea ma rischia di essere inutile se l’auto non riesce a gestirla. Questa osservazione diventa particolarmente importante quando si considera la velocità in curva. Investire punti in Grip (aderenza) può fare la differenza su come la vettura sarà in grado di affrontare quelle curve.

Qualche PP (Performance Points) in Trazione può evitare lo scivolamento delle gomme in curva e migliorare la tenuta in accelerazione.

Personalmente trovo molto importate l’attributo Weight (Peso). Una macchina con meno peso tende a sfilare i cordoli più agilmente e senza perdere troppa velocità.  La velocità che solitamente si perde in curva con un auto più orientata alla potenza, può essere mantenuta spendendo più punti in weight.

Anche sviluppare l’aerodinamica è importante. Infatti più è alto il valore Aerodynamics, più velocemente verrà raggiungerà la velocità massima della vettura. Un buon valore aerodinamico consente anche di avere un carico maggiore quando si prepara l’assetto per la gara (Il valore di downforce nella schermata di Setup può essere spinto maggiormente verso GRIP) senza per questo motivo perdere troppo in accelerazione.

La questione dei freni invece è un po’ più delicata. Per una vettura da usare solo per gli Hotlaps, eviterei di spendere punti in tale attributo. Ci sei solo tu in pista, quindi non avrai mai la necessità di ritardare la frenata per tentare un sorpasso. Allo stesso modo potrebbe essere utile mettere qualche PP sui freni per avere più capacità di frenata nei tracciati con superfici più irregolari (vedi pavé in Rock Island). Ma in linea generale sono pochi i piloti che investono nei freni.

Ed eccoci finalmente alla questione POWER. Power è indubbiamente l’attributo primario che influenza la velocità della vettura. Investire sulla potenza vi aiuterà soprattutto nei tracciati con lunghi rettilinei in cui si possono raggiungere le velocità maggiori. I tracciati di Ark One sono sicuramente l’esempio più lampante. Con la potenza al massimo e un giusto settaggio della lunghezza del cambio, è possibile raggiungere velocità intorno ai 205 Kmh su certi tracciati (nota di Capabomba: il massimo registrato personalmente in hotlap è di circa 211 Kmh su Ark One Yellow).

A questo punto spero abbiate appreso qualcosa in più su le varie statistiche e il loro effetto sulla macchina.

Qui potete trovare alcune delle mie configurazioni preferite.

 

 

Come già detto in precedenza, non limitatevi a replicare la stessa configurazione, ma lasciate spazio anche ad un minimo di sperimentazione ogni tanto.

Per ulterior informazioni date uno sguardo anche a http://victorythegame.com/victory/basics

 

Scritto da Iceman2036

Cheers! :)

Alessandra Pollini - QA

Messo in evidenza :) grazie mille!

Antonio Moro
Creative Director
Vae Victis Games

bella guida, nabbetto la ricopi anche sul forum dei victorykings?

:-)

Cerchiamo Players!

Fai pure ;)

uhasduhasuh che svogliato

ok ci penso io

Cerchiamo Players!

credo ci sia un errore di battiture sulle gomme..

le mercelli non sono quelle con meno grip?

Il valore a cui si fa riferimento è il grip bonus che per le Mercelli è il più alto e funge da modificatore all'aderenza laterale e in trazione. 

capisco...però così la scelta di motori e gomme è praticamente inutile...speriamo i programmatori migliorino qualcosina...

 

cmq nella mia seconda auto sto provando le nashwille e sembrano rispondere meglio in curva...mah..

usk esrb_rp

logo_vv
© 2018 Vae Victis Srl. All Rights Reserved. website credits